Sole e lampade per la psoriasi

Posted on

Un meccanismo di difesa della nostra specie nei confronti delle radiazioni solari nocive.

I chimici sono invece molecole che, assorbendo le radiazioni solari, modificano la propria struttura, trasformando l’energia ricevuta in calore da restituire al corpo. Ma nonostante il loro largo impiego sono molti quelli che sostengono che lampade fanno male e possono portare ad invecchiamento precoce della pelle, macchie scure ed altri inestetismi. Le lampade abbronzanti sono apparecchi che, emettendo raggi ultravioletti in modo artificiale, stimolano la formazione di melanina- sostanza che fa aumentare la pigmentazione, ovvero il colorito. Psoriasi : le macchie rosse con i raggi UV delle lampade abbronzanti riescono a schiarirsi diventando quasi invisibili. 8 CONTRORovinano la pelle Le radiazioni ultraviolette delle lampade abbronzanti, se prese in dosi massicce, possono provocare problemi alla pelle. Non c’è una vera cura definitiva della psoriasi, ma la si può tenere sotto controllo con la terapia farmacologica che può essere affiancata dalla terapia con lampade abbronzanti. Sono, invece, i raggi UVB (quelli del sole “vero”) a stimolare la produzione di melanina profonda, ma le lampade ne lasciano passare una quantità minima. Sì all’uso moderato, no a quello sconsiderato di docce e lettini solari UV Le lampade abbronzanti emettono in prevalenza raggi UVA, e in alcuni casi raggi UVB. Per motivi di sicurezza, è bene fare un uso moderato delle lampade (mai più di una volta ogni 15 giorni) e sempre dopo aver schermato la pelle dai filtri solari.

Irritazione, prurito, pelle desquamata e possibile caduta di capelli: i sintomi, le cause e i rimedi della malattia cronica della pelle

  • Abbronzatura senza necessità di sole
  • Poche sedute per ottenere il risultato desiderato
  • Facilità e praticità
  • Possibilità di farlo anche in casa propria.
  • Riduzione dell’acne.

Anche le lampade alogene da illuminazione emettono raggi ultravioletti e possono quindi risultare dannose.

Esporsi ai raggi solari e’ quindi un toccasana per il derma irritato dalla psoriasi. Le radiazioni solari possono essere suddivise in tre gruppi principali: radiazione ultravioletta, radiazione visibile e radiazione ad infrarossi. capillari), la disidratazione della pelle, le vescicole ( per esposizioni solari veramente intense, sono segno di vera e propria ustione solare), l’ipercheratosi (le radiazioni solari Le lampade solari arrecano lo stesso rischio di danni acuti e cronici, anzi secondo alcuni Per una corretta prevenzione dai danni solari è consigliabile evitare l’uso di lampade o UVA delle lampade ad alta pressione può essere anche 5-10 volte superiore al valore massimo Gli esperti sconsigliano, quindi, l’impiego delle lampade solari a scopo cosmetico o quanto La normativa vigente sull’uso delle lampade solari è la disposizione Europea CEI EN

Come sbarazzarsi della psoriasi? Trattamento della psoriasi naturale

  • Aumento delle rughe
  • Maggior possibilità di sviluppare cellule cancerose
  • Assuefazione
  • Dipendenza
  • Macchie cutanee.

dall’effetto cumulativo della radiazione solare o delle lampade solari che si sovrappone al

La luce solare o quella delle lampade solari induce una serie di modificazioni specifiche e esposizione al sole che dopo esposizione alle lampade solari. In realtà, è opportuno distinguere: Il sole e la luce delle lampade danneggiano la componente elastica e collagenica della Gli schermi solari sono consigliati a pazienti affetti da fotodermatosi idiopatiche, questi casi sono indicati gli schermi solari ad ampio spettro, anche se in realtà hanno un Gli schermi solari possono dare luogo a reazioni locali dopo l’applicazione come per renderà sicuramente più consapevole l’utilizzazione delle lampade solari e rallentare o interrompere le esposizioni alle lampade solari. Contrariamente alla credenza popolare, le lampade abbronzanti non sono un’alternativa efficace alla luce  naturale del sole.

Che differenza c’è tra lampade solari ad alta pressione e a bassa pressione?

  • UVB e UVB NB (narrow band)
  • PUVA: UVA + Psoraleni
  • UVA1

Nel tempo, l’esposizione alla luce naturale è stata ampiamente consigliata come adiuvante nella cura di alcuni problemi dermatologici (esempio: elioterapia per la cura della psoriasi).

Le lampade solari sono dispositivi elettrici in grado di emettere radiazioni ultraviolette (UV) attraverso l’ausilio di apposite fonti luminose. Le radiazioni UV sono responsabili della stimolazione dei melanociti, cellule deputate alla produzione di melanina normalmente presenti sulla nostra pelle. Le lampade solari sono dei piccoli soli artificiali e possono essere utilizzate non solo a scopo puramente estetico, ma anche medico. Questo in generale è il funzionamento di una lampada solare, ma è possibile distinguere questi macchinari in due grandi famiglie tecnologiche, lampade a bassa pressione ed ad alta pressione. Le lampade solari sono costruite ed utilizzate secondo severe normative e producono emissione note e controllate. Per questo motivo, l’assunzione di integratori solari e la cura dell’alimentazione possono agire in sinergia per proteggere dalle alterazioni patologiche delle ossa ed affrontare al meglio la stagione estiva. Nella maggior parte dei casi, gli integratori solari sono formulati con principi attivi clinicamente testati e privi di effetti collaterali significativi. Lo spettro di radiazioni solari agisce meglio che le singole radiazioni UV artificiali, pertanto si può ritenere l’esposizione alla luce solare una vera e propria terapia per la psoriasi. Spesso convivono entrambi i tipi di lampada sullo stesso solarium, tipiche sono le 3 o 4 lampade quadrate alta pressione sul viso dei lettini a tubi. Gli effetti nocivi che le lampade possono causare alla pelle variano da individuo a individuo, dal tipo di lampada cui ci si espone, e dal differente fototipo. Pertanto è impossibile dare indicazioni sulla soglia minima o massima entro le quali le lampade possono nuocere alla salute con rischi più o meno contenuti. Anche in caso di lampade solari non vanno trascurati alcuni accorgimenti. Come detergersi con cura in presenza della psoriasi – HumanitaSalute.it - Dossier –Ma davvero le lampade abbronzanti possono mettere in pericolo la nostra vita? I lettini o le lampade abbronzanti sono meno pericolosi del sole. I raggi ultravioletti possono avere effetti positivi su alcune patologie della pelle, come acne, psoriasi e certe forme di eczema. Però i raggi delle lampade artificiali agiscono (e creano danni) in superficie, quindi la crema non serve. Le lampade artificiali sono in grado di scurire soltanto la melanina più superficiale della pelle. Pertanto, l’abbronzatura ottenuta con le lampade non fornisce alla pelle lo stesso grado di fotoprotezione garantito da quella naturale.